Lavori in corso

IL PATTO PER L'ECONOMIA CIRCOLARE A FIRENZE

Fortepiano ha colto nel Patto per l’economia circolare (P.E.C.) del comune di Firenze una opportunità per sviluppare, con altre organizzazioni sensibili allo sviluppo sostenibile, riflessioni intorno alle tematiche della partecipazione, del senso di comunità e della possibilità di sviluppare sinergie tra gli aderenti al P.E.C..

La finalità di questa iniziativa formativa rivolta a tutti gli aderenti al P.E.C. è di fornire elementi concettuali e metodologici per sviluppare azioni condivise e ragionate, requisiti questi necessari per una più favorevole accoglienza da parte del territorio delle iniziative che il P.E.C. vorrà proporre.

La proposta del percorso formativo “Alleanze in azione” è stata ben accolta da parte della Direzione Ambiente del comune di Firenze, e tra luglio e settembre 2021 si sono svolti due webinar di due ore ciascuno, cui ne è seguito un terzo conclusivo di questa prima parte online, ricco di spunti di approfondimento e strumenti operativi efficaci a sostegno del lavoro di squadra.

  • Nei primi incontri i temi affrontati sono stati: l’importanza della cura delle relazioni interpersonali, la parzialità del proprio sguardo, l’etica del lavoro, alcuni elementi di analisi organizzativa e l’introduzione alla cultura e alla leadership partecipativa.

Le valutazioni espresse dai partecipanti, a conclusione del primo e del secondo incontro, sono positive: (fig.1 – valutazione a scelta multipla: punteggi da 0 a 6)

(fig.2 – la dimensione delle parole utilizzate per definire l’incontro esprime il livello di gradimento).

 

Primo incontro, luglio 2021

 

Secondo incontro, settembre 2021

 

 

CORSO AUTOBIOGRAFICO “NOI DONNE IN BANCA ETICA”

Un investimento culturale innovativo per sviluppare ascolto reciproco e propensione alla collaborazione. Rivolto alle donne che hanno scelto di aprire un conto in Banca Etica e con questo di indirizzare i propri risparmi a sostegno dello sviluppo sostenibile

Obiettivo:

  • promuovere considerazioni personali intorno al proprio rapporto con il denaro e alle scelte economiche che ne derivano

Il metodo autobiografico, centrato su riflessioni, scritture, condivisioni tra le partecipanti, prevede:

  • Ascolto di sé stesse
  • Recupero della memoria
  • Dare senso al proprio vissuto
  • Scrivere di sé per ripensarsi
  • Predisporsi all’ascolto anche delle altre
  • Pensare per analogie e differenze
  • Ascoltare anche le emozioni
  • Ragionare sul senso, il perché del proprio partecipare ai Gruppi di Iniziativa Territoriali (*)
  • Apprendere attraverso l’attenzione, la retrospezione e l’introspezione
  • Desiderare nuove prospettive

(*) I gruppi di iniziativa territoriale (GIT) sono la “casa” delle socie e dei soci eletti a livello locale per avvicinare la finanza etica al territorio, rafforzare le relazioni con le organizzazioni e imprese che lavorano per una “nuova economia”, promuovere la cultura di un uso responsabile del denaro, alimentare il dibattito interno alla banca, per renderla un’impresa sempre migliore.

COME E QUANDO

3 incontri in presenza di sabato a Firenze (30 aprile, 7 e 21 maggio 2022)

Si è concluso a Firenze a cura dell’Associazione Fortepiano e promosso dal GIT (Gruppo di iniziativa territoriale) di Firenze il corso pilota di tre giorni “Noi donne in Banca Etica”, ideato e condotto da Isabella Venturi che ha visto partecipanti provenienti da GIT di diverse parti d’Italia.

Attraverso pensieri e scritture autobiografiche, metodologie didattiche atte a favorire ascolto e scambi tra le presenti e modelli interpretativi per favorirne originali riletture, ciascuna ha potuto cogliere connessioni e attribuire nuovi significati al proprio modo di vivere il denaro. Si sono anche individuate connessioni tra valori e agire quotidiano, e messi in luce strumenti operativi per favorire il proprio equilibrio e benessere personale, con uno sguardo volto anche ai possibili positivi riverberi culturali che simili iniziative potrebbero avere nei propri GIT di appartenenza, aprendo in futuro anche al genere maschile (05.06.2022).

COLLABORAZIONE CON LABSUS

Fortepiano ha iniziato una collaborazione con Labsus (Laboratorio per la sussidiarietà) in merito ad alcuni temi relativi alla Amministrazione Condivisa, i Patti di Collaborazione e i processi in atto per una cittadinanza attiva che si prende cura del ben-essere della propria comunità e dei beni comuni.

Creare sinergie, che rappresenta l’obiettivo principale di Fortepiano, è un elemento fondamentale che lega l’Interesse generale verso tutte quelle alleanze che si possono creare nei territori, nelle comunità, per progettare insieme, con attenzione ai risultati sostenibili.

La proposta di collaborare ad una formazione giunge da un percorso formativo promosso dal Comune di Lucca e co-progettato con Labsus, dal titolo: “A scuola di cittadinanza e comunità” nella quale Fortepiano oltre ad essersi iscritta al percorso, porterà il suo contributo in due incontri nel gennaio 2022, relativamente alla pratica narrativa e all’ascolto attivo, utili per tessere i fili della comunità. Questo in una contemporaneità complessa dove l’alleanza, fra attori di un territorio, aiuta a leggere, attraverso le narrazioni, le varie angolazioni per osservare bisogni, aspirazioni, desideri, paure, conflittualità ma anche collaborazione, socialità, progettualità.

COLLABORAZIONE CON AUSER

Fortepiano ha promosso una formazione per il volontariato, in due incontri (30 marzo -6 aprile 2022) con il gruppo donne, sul tema : “L’Auser di Terontola per l’ascolto” su invito della  ONLUS AUSER (Autogestione servizi) Sezione di Terontola (Arezzo)

Tra gli obiettivi principali:

Il valore della conoscenza di sé – l’autoapprendimento nella relazione con sé e con gli altri – Il passaggio dal sé al noi – l’importanza dell’ascolto attivo  – la ‘cura’ e il suo contesto territoriale.

La formazione ha posto al suo centro elementi riflessivi per stimolare un ‘ascolto’ allargato e non pregiudiziale. L’intento è di sviluppare un’ottica di comunità dove rilevare risorse umane, sociali, culturali, per favorire alleanze plurime con il territorio attraverso obiettivi comuni

L’ “ascolto” preso in esame si è esteso al concetto di cura di un territorio, cura che trova la sua risposta a seguito di un ascolto attivo, per determinare, insieme ad altri attori del contesto, possibili interventi di condivisione e co-progettazione su ciò che si è individuato utile proporre per la comunità.

E’ stata presa in esame anche la funzione del ‘gruppo’ in generale e poi quello dell’Auser di riferimento, quale mediatore di conoscenze e risorse interne allo stesso e come veicolo di ben-essere principalmente nel gruppo stesso.  Ben-essere che, nel loro ruolo di volontari,   costruiscono anche per la comunità, attraverso strategie e azioni adeguate e per motivare alla partecipazione.

FORTEPIANO AMBASCIATORE EUROPEO PER IL CLIMA

Fortepiano ha presentato la propria candidatura di ambasciatore per il clima, accolta nel dicembre 2021, ritenendo che le azioni nelle quali è impegnata possono contribuire a raggiungere gli obiettivi del Patto europeo per il clima.

L’associazione infatti promuove cambiamenti culturali a favore di un’economia più equa e sostenibile, in grado di favorire il benessere per i singoli e la collettività ed è impegnata a sostenere progetti territoriali responsabili dal punto di vista dell’impatto economico, sociale e ambientale.

La Commissione Europea ha lanciato tale Patto nel dicembre 2020 con la finalità di esortare persone, comunità e organizzazioni a partecipare all’azione per il clima e contribuire alla realizzazione di un’Europa più verde. L’Europa ha già nominato oltre 100 ambasciatori europei, che hanno sottoscritto un impegno a coinvolgere le proprie comunità nell’azione per il clima.

Il “Patto per il clima” è parte integrante del Green Deal o Patto Verde europeo che è un insieme di iniziative proposte dalla Commissione con l’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050 e diventare il primo continente climaticamente neutro al mondo.

conoscersi

Incontri di conoscenza e di analisi di
fattibilità per sviluppare collaborazione
e sinergie tra diverse componenti private
e pubbliche

Associazione fortepiano

Via della Chiesa, 87
50125 Firenze - Italia
C.F. 94295130481

contatti

info@fortepianosinergie.eu

T (+39) 338 2670 599

seguici su